Praxis


Vai ai contenuti

La serenità interiore

Le mie esperienze

Quante volte siamo stati preda di stati d’animo angosciosi o di ansie il più delle volte adducendo di non sapere neanche il perché. Ancor prima di addentrarmi nel fantastico mondo della filosofia, da giovane, al verificarsi di un evento o di fronte a qualcosa che sarebbe potuto accadere sentivo che, se quel dato evento veniva sottoposto a riflessione, il disagio, man mano, si faceva sempre più flebile. In seguito, dopo essermi addentrato nel mondo dei grandi pensatori, ho capito che il più delle volte l’anima viene spesso turbata dai giudizi che gli uomini formulano sui fatti:

Non sono i fatti in sé che turbano gli uomini,
ma i giudizi che gli uomini formulano sui fatti.

(Epitteto, Manuale)

Secondo Epitteto è il giudizio che gli uomini hanno che fa apparire la morte come terribile, in quanto in sé non ha nulla di spaventoso. Estendendo il pensiero del filosofo alla realtà che ci circonda mi sono reso conto che il più delle volte un evento appare terribile proprio perché dagli altri disegnato come tale. È opportuno, pertanto, avere una propria capacità critica, al fine di avere una propria opinione. La stessa capacità critica mi è stata spesso utile di fronte ad atteggiamenti di ostilità o comportamenti altrui non proprio corretti.

Se ti opponi a tutte le sensazioni,
non avrai alcun metro di giudizio
per distinguere quelle vere da quelle false.

(Epicuro, Massime)

Un giudizio può essere obiettivamente e soggettivamente tale solo se tutte le sensazioni sono lasciate libere di operare; con questo non voglio dire che le opinioni altrui debbano necessariamente passare inosservate e in secondo piano; è indispensabile poter disporre anche di altre opinionii ma questo non vuol dire, comunque, tarpare le ali alle nostre sensazioni al fine di avere una propria visione della realtà che ci circonda.

Vai alla pagina iniziale

Home Page | Perchè questo sito | La tesi | Il mio orientamento filosofico | Le mie esperienze | Il blog | Sul comodino | Link di interesse filosofico | Limitazioni d'uso | Contatti | Mappa del sito


A cura di Antonio Bellanca. Diritti riservati; consultare le condizioni d'uso | mailto@antoniobellanca.it

Torna ai contenuti | Torna al menu